Vai al contenuto

FondoAlbertoMoravia.it

Architetture

La casa di Lungotevere della Vittoria è l’ultima residenza privata di Alberto Moravia; prima di allora aveva vissuto per diversi anni insieme alla moglie Elsa Morante vicino piazza del Popolo, in via dell’Oca. Lo scrittore si trasferisce nella nuova dimora nell’inverno tra il ’62 e il ’63 insieme alla compagna Dacia Maraini.

L'appartamento si trova in un palazzo degli anni Trenta e consiste in una serie di stanze che si aprono a partire da due lunghi corridoi riuniti dall’ingresso. Lontano dal concetto di open space contemporaneo, la struttura sembra essere funzionale allo stile di vita condotto dalle famiglie di notabili dell’epoca: una zona riservata al personale di servizio e una parte destinata esclusivamente al lavoro e alla vita privata.

Il quartiere intorno, rinominato Della Vittoria in seguito all’esito della prima guerra mondiale, appare coerente con le premesse espresse dal piano regolatore - nato agli inizi del secolo su progetto di un urbanista tedesco - che prevedeva l’accostamento, secondo geometrie regolari, di palazzi eleganti in stile umbertino a villini liberty. Probabilmente tra gli autori ci fu proprio l’architetto Carlo Pincherle, padre dello scrittore.

 

 

 

 

 

 

 

 Lungotevere delle Armi, ponte del Risorgimento in costruzione - 1910. Dal sito romasparita.eu

La configurazione generale del quartiere ricorda ancora oggi le grandi capitali europee, con lunghi viali alberati e palazzi che si affacciano sul fiume, diversamente dalle strade, dai vicoli e dalle piazze che si intrecciano nella Roma più storica e popolare. Da qui, l’ipotesi che Moravia abbia scelto di stabilirsi in una zona così distante dal centro di allora, in parte perché la città stava subendo nel dopoguerra quel processo di urbanizzazione che nel giro di pochi anni l’avrebbe trasformata in qualcosa di molto diverso, in parte perché la nuova collocazione garantiva una maggiore libertà di spostamento e una simbolica vicinanza alle città europee che era solito frequentare.

Forse per Moravia - nato e cresciuto in via Sgambati, nel quartiere Pinciano, quando era ancora considerato alla periferia della città - allontanarsi dal centro può aver rappresentato un ritorno alle origini. Resta il fatto che pur essendo stato un grande viaggiatore, curioso e instancabile conoscitore del mondo, in particolare dell’Africa e dell’Oriente, Moravia non ha mai lasciato Roma. 

News & eventi

Lettere a uno scrittore
26/09/2019
  Per ricordare Alberto Moravia nel 29mo anniversario dalla morte, il salotto di Casa Moravia ospiterà giovedì 26 settembre alle...

Leggi tutto >

Le stanze di Alberto Moravia: una voce non 'indifferente'
22/09/2019
Domenica 22 settembre alle ore 19, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2019, lo scrittore Lorenzo Pavolini condurrà il pubblico...

Leggi tutto >

Presentazione del volume "Poesie" di Alberto Moravia
01/07/2019
Lunedì 1 luglio alle ore 19 presentazione del volume di Poesie inedite di Alberto Moravia (Bompiani), a cura di Alessandra Grandelis.  Ultimo...

Leggi tutto >

Presentazione del nuovo libro di Alessandra Sarchi
23/05/2019
Giovedì 23 maggio alle ore 18 il salotto di Casa Moravia ospiterà la scrittrice Alessandra Sarchi con il suo nuovo libro "La...

Leggi tutto >

Omaggio ad Alberto Moravia al Salone del Libro di Torino 2019
12/05/2019
Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2019 omaggia Alberto Moravia. Domenica 12 maggio alle ore 13 nella Sala Granata, presso la...

Leggi tutto >

"Vivo soprattutto attraverso gli occhi". Alberto Moravia e il ritratto. Incontro...
18/04/2019
Giovedì 18 aprile alle ore 18.30 la storica dell'arte Francesca Lombardi ci condurrà in un nuovo percorso visivo, lungo...

Leggi tutto >

MORAVIA E L'ARTE, UN SECOLO D'INCONTRI - Gli anni Sessanta. Pro o contro le avanguardie
03/04/2019
Mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 18.30 ultimo appuntamento con Moravia e l'arte a cura di Alessandra Grandelis. Gli anni Sessanta. Pro...

Leggi tutto >

IL CONFORMISTA. Una serata per ricordare Moravia e Bertolucci
18/03/2019
Lunedì 18 marzo alle ore 19 - Palazzo della Civiltà Italiana - Quadrato della Concordia, 3 - Roma In occasione della...

Leggi tutto >

Newsletter

Per ricevere la newsletter compilare il seguente modulo:

Sicurezza e riservatezza sono gli elementi cardine della Privacy Policy di questo sito. Fondoalbertomoravia.it gestisce i dati forniti dagli utenti durante la navigazione in conformità a quanto prescritto dal Decreto Legislativo del 30 giugno 2003 n° 196 conosciuto come "Codice in materia di protezione dei dati personali". Le disposizioni di questo decreto, che danno attuazione in Italia a direttive dell'Unione Europea in materia di protezione dei dati personali, si sono sostituite al D.Lgs. del 31 dicembre 1996 n. 675 da tutti conosciuto come Legge sulla privacy. Si riportano di seguito le modalità di gestione del sito www.fondoalbertomoravia.it relativamente al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. La privacy policy è relativa soltanto a questo sito e non riguarda altri siti web eventualmente consultati dall'utente connesso tramite link.

Informativa in materia di privacy

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. L'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003 stabilisce che il soggetto interessato debba essere preventivamente informato in merito all'utilizzo dei dati che lo riguardano.

Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali è “Associazione Fondo Alberto Moravia – Onlus”, con sede legale in Lungotevere della Vittoria, 1 - 00195 Roma.

Luogo di trattamento dei dati

Il trattamento dei dati connesso alla consultazione di questo sito ha luogo presso la predetta sede di “Associazione Fondo Alberto Moravia – Onlus” ed è curato dal personale dell'ufficio incaricato del trattamento.

Facoltà nel conferimento dei dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali indicati in contatti con la Fondazione per sollecitare l'invio di materiale informativo o di altre comunicazioni. Il loro mancato conferimento può comportare tuttavia l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Dicono di Lui

Una sezione dedicata ai contributi di altri, che raccoglie testimonianze d’autore, ricordi, letture private, pensieri, sguardi sullo scrittore. Uno spazio dove raccontare non soltanto le sue opere e le sue riflessioni politiche/artistiche/letterarie, ma anche le vicende e i luoghi della sua vita, attraverso le parole e le immagini di studiosi, lettori, amici, esperti, e di chi ha semplicemente letto e amato i suoi romanzi, i racconti, gli articoli.  

La Casa Museo

La casa di Alberto Moravia conserva le tracce della sua vita quotidiana, dei viaggi e delle frequentazioni. Dalle maschere africane ai makemono orientali; dai celebri ritratti alle opere degli amici pittori e scultori; dai souvenir di viaggio ai dischi e ai classici della letteratura; dalle lampade pop anni Sessanta alla macchina da scrivere Olivetti 82.